La Grotta Palazzese

Condividi questa pagina!
  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    5
    Shares

La più grande e la più nota fra tutte le grotte costiere del litorale di Polignano a Mare è la Grotta Palazzese. Già descritta nell’apprezzo del feudo di Polignano nel 1713 tra i beni della famiglia Radulovich (1604-1714), è detta “del Palazzo” ed è attualmente di proprietà dei Miani. Poeti, scrittori e musicisti, ispirati nei secoli da questo luogo, ne hanno lasciato significative testimonianze. La Grotta Palazzese è citata nell’Encyclopèdie di Diderot e D’Alembert (1772). L’abate francese Jean-Claude Richard de Saint-Non, dopo aver visitato il Regno di Napoli (1778) in compagnia di Desprez e Chatelet, raccolse nel suo Voyage pittoresque ou Description des royaumes de Naples et de Sicilie, i disegni dei luoghi visti. Tra questi, tre vedute della grotta, una delle quali è un acquerello realizzato da Louis Jean Desprez fra il 1779 e il 1784, prima della sua partenza per la corte di Gustavo III di Svezia. Con delicati toni di malva, rosa e blu scuro, raffigura un banchetto messo in scena in una grande grotta sulla riva del mare, con una nave ancorata nelle vicinanze. L’acquerello fa parte della collezione privata di Mrs. Philip L. Stone, residente a Winnetka, nello stato americano dell’Illinois.

Un tempo si poteva accedere alla grotta via terra soltanto attraverso una stretta e ripida scala, scavata nella roccia, con ingresso da via San Benedetto. Negli anni Venti la struttura fu adattata prima a stabilimento balneare, poi divenne luogo di ritrovo mondano. Negli anni Sessanta fu realizzato l’Hotel Grotta Palazzese con una comoda scala che, dall’ingresso, conduce al ristorante, funzionante in estate. Sospeso tra la volta della grotta e il mare, con affaccio sia all’interno che all’esterno, è un posto davvero unico al mondo, tappa obbligata per chi arriva a Polignano a Mare. La grotta è accessibile via mare attraverso due porti naturali che si allargano verso l’interno e si congiungono nell’ampia caverna centrale. All’interno troviamo un ambiente più grande semicircolare, alto 15 m, con un diametro di circa 30 m. Comunica con un secondo ambiente, più piccolo con sbocco al mare e piccola spiaggia ciottolosa sul fondo.


Condividi questa pagina!
  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    5
    Shares

Pubblicità