Lode alla Frisella

Condividi questa pagina!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Tra i tanti prodotti tipici quello che più incarna la fantasia ed il sapore della nostra terra è la frisella.
Si tratta di un’invenzione della civiltà contadina, frutto del bisogno e della praticità. Per i contadini che rimanevano a mietere sotto il sole, il pranzo, il più delle volte, era una frisella.

Le sue origini sono salentine o forse greche.

La leggenda vuole che un fornaio, per distrazione, abbia lasciato dei panini a biscottare nel forno; non potendo, per necessità, disfarsene, allora provò ad immergerli in acqua. Così, con il condimento dell’olio d’oliva, i pomodorini appesi o di filo, sale e origano, l’umile frisella prese il volo.

I pugliesi, e con loro tutti i buongustai, non saranno mai grati abbastanza a quel fornaio per aver dato i natali ad un “pranzo” leggero, salutare ed “economico”.

Frisella con mozzarella e pomodoro

Ingredienti:
4 friselle grandi
10 pomodorini a grappolo
2 mozzarelle di bufala
Basilico
Olio extra vergine d’oliva
Sale
Pepe

Preparazione
Tagliare i pomodorini a metà e le mozzarelle a fette. Versate l’olio sulle friselle e disponetevi la mozzarella con sopra i pomodori, sale e pepe. Decorate il tutto con foglie di basilico fresco.


Condividi questa pagina!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Pubblicità