La Muscisca

Condividi questa pagina!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Carne di capra garganica salata ed essiccata al sole, insaporita con finocchietto selvatico o peperoncino e aglio. Si prepara in strisce spesse 3 cm e lunghe 30 cm. Si può mangiare cruda o arrostita accompagnata da un buon vino rosso pugliese.

La muscisca, che originariamente era ottenuta dalla carne di capra o di pecora, serviva ai pastori durante il periodo della transumanza. La sua forma a strisce deriva dalla necessità di dover asciugare la carne nel minor tempo possibile, questo perché, durante gli spostamenti, i pastori, come fonte di sostentamento, uccidevano qualche capo del loro bestiame e, non potendolo consumare tutto, lo tagliavano appunto a strisce per poi farle essiccare, al sole. La muscisca, caratterizzata dal sapore forte e aromatico delle spezie si presenta di colore rosso vivo e ha una pezzatura di circa 80-100 gr.


Condividi questa pagina!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Pubblicità