Frittata di asparagi selvatici

Condividi questa pagina!
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share

La frittata di asparagi è un classico delle stagioni primaverili, ma qui in Puglia si prepara soprattutto nel periodo pasquale. Difatti, il Lunedì dell’Angelo (Pasquetta) per tradizione ci si recava a piedi in pellegrinaggio presso il Santuario più vicino al paese, e si pranzava sull’erba. Ogni famiglia portava una pietanza e il tutto si condivideva: i tièdde (tegami con cibi cotti al forno) contenevano ogni ben di Dio! Paste al forno, agnello con patate e lambascioni, brasciole al sugo, marro con patate e non mancava la frittata di asparagi, quegli asparagi raccolti con cura, nei giorni precedenti, tra la macchia mediterranea o sotto i pareti (muretti a secco)…

Frittata di asparagi selvatici

Ingredienti per 4 persone:

  • Mazzetto di asparagi selvatici
  • 4 uova fresche
  • Formaggio, secondo i gusti
  • Mollica rafferma, bagnata nel latte
  • Olio extravergine di oliva, sale e pepe q.b.

Preparazione:

Lavare e tagliare gli asparagi eliminando la parte più dura. In una scodella sbattere le uova, aggiungendo la mollica di pane strizzata, formaggio, sale e pepe. Quando tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati, aggiungere le punte degli asparagi e versare il composto in una padella ben calda,  con un filo d’olio. Quando la frittata comincia a rapprendersi abbassare la fiamma e lasciarla cuocere per alcuni minuti. Appena sarà colorita girarla e farla cuocere dall’altro lato.


Condividi questa pagina!
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share

Pubblicità