Cavalli e Asini murgesi

Condividi questa pagina!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il Murgese, cavallo dei dogi e dei briganti, è un tipico prodotto della zootecnica pugliese. Quella Murgese è una razza pura, scevra da incroci, e conserva le sue caratteristiche ancestrali. Il cavallo murgese è ormai diffuso in tutte le regioni d’Italia e in molti paesi d’Europa, anche se l’allevamento è concentrato per l’80% in Puglia. Il cavallo, amato dai dogi di Venezia, è apprezzato per la bellezza e la versatilità negli sport equestri: è l’ideale, per mansuetudine e forza, per chi s’avvicina all’equitazione e per il turismo equestre. Il Murgese ha struttura possente, collo taurino, manto nero. Per ammirare alcuni esemplari il posto più adatto è masseria Galeone, centro d’equitazione dei Carabinieri Forestali, tra Martina Franca e Alberobello.

 

A masseria Russoli, invece, si allevano invece gli asini di Martina, che si sarebbero anch’essi estinti se non fossero stati protetti da leggi dello Stato e della Regione. Tradizione vuole che l’asino di Martina Franca derivi dall’asino catalano, importato nelle Murge dai Conti di Conversano all’epoca della dominazione spagnola. Era una razza famosa in tutto il mondo, esportata sino in India, per la sua taglia, il mantello morello, il gran testone con orecchie lunghe, il musello bianco-grigiastro, gli occhi dolcissimi, la groppa lunga, larga e muscolosa. La razza asinina di Martina Franca ha temperamento vivace e irrequieto. Si alleva brada nei boschi delle masserie dell’agro di Martina Franca o all’ombra dei trulli della Valle d’Itria.


Condividi questa pagina!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Pubblicità